Quanto guadagna Amedeo Preziosi

Con un po’ di ingegno, fantasia o semplicemente voglia di mettersi in mostra e in discussione, oggi non è più così difficile diventare famosi. Basta una videocamere o anche semplicemente uno smartphone e caricare i proprio video su youtube, sperando di catturare l’attenzione del pubblico. Questa è infatti la generazione degli Youtuber, ovvero persone che dedicano molto del loro tempo a creare video di ogni sorta da caricare sulla famosissima piattaforma, con cui guadagnare soldi è diventato facilissimo. I guadagni sono direttamente proporzionali alle visualizzazioni dei video, e non importa essere amati o odiati sul web, l’importante è il numero di like e follower.

Tra i casi più eclatanti c’è sicuramente quello di Amedeo Preziosi un ragazzo milanese classe ’96 che condivide già dai primi anni in cui apre Youtube Italia i suoi video divertenti, con un gruppo chiamato “Bad Company”. I suoi video sono sketch e parodie prese dai personaggi del momento o dagli stereotipati compagni di classe. Il suo canale vanta sin da subito un buon numero di iscritti, ma è solo a partire dal 2015 che si ha la vera impennata, quando i video prendono una forma ben definita insieme ai caratteri principali presi a spunto dai suoi compagni di classe, quali il tamarro, lo straniero, il secchione e il fattone. Quest’ultimo in particolare è il suo personaggio principale da lui nominato “Fumagalli”, ispirato a detta sua ad un suo compagno di classe di cui ne ha esasperato la caratteristica di fumare erba tutto il giorno, rendendolo il personaggio più amato di tutti.

I video iniziano a venire condivisi un po’ ovunque diventando virali, facendo aumentare le visualizzazioni del canale in maniera esponenziale. Iniziano le prima collaborazioni con latri Youtuber e soprattutto con alcuni marchi che approfittano della comicità di Amedeo per sponsorizzare i loro prodotti, come ad esempio “Fumagalli rimorchia” in cui attraverso un divertente video in cui Fumagalli chiede consigli di approccio con le donne al suo psicanalista, il quale gli consiglia una famosa app di dating.

Nel 2017 è ormai un personaggio famoso e ammirato soprattutto dai giovanissimi, la sua popolarità è ormai alle stelle, girando l’Italia e facendo serate insieme a  Riccardo Dose e Simone Paciello con i quali ormai collabora in maniera costante. Dello stesso anno è “Scusate per il disagio”, singolo certificato disco d’oro che ad oggi, conta oltre 22 milioni di visualizzazioni su YouTube e 4 milioni di stream su Spotify, con cui cantano “noi ce ne fottiamo se non ti piacciamo“. Il segreto del loro successo sarebbe proprio questo, si divertono senza curarsi troppo delle critiche. Il trio ritorna anche nel 2018 con un brano accattivante diventato uno dei tormentoni dell’estate “Ho anche difetti“.

Ma quanto riesce a guadagnare Amedeo Preziosi solo con le visualizzazioni di Youtube? Con circa 513 milioni di visualizzazioni ed una media di circa 40 mila iscritti al mese calcoliamo un guadagno mensile che oscilla tra i 40 e i 50 mila euro al mese. A questa cifra vanno aggiunti oltre a tutti i guadagni ottenuti con le collaborazioni di marchi famosi, anche tutti i proventi dei singoli degli ultimi due anni.

Fonti: qui e qui